Trattamento rifiuti e fanghi
  • Impianti di trattamento meccanico e biologico dei rifiuti solidi urbani
  • Impianti di valorizzazione della frazione secca
  • Impianti di digestione anaerobica della frazione organica
  • Impianti di compostaggio
  • Impianti di essiccamento fanghi di depurazione

Trattamento fanghi e rifiuti solidi urbani.

Di seguito alcuni dei lavori più rappresentativi, per soluzioni e tecnologie impiegate, nell'ambito degli impianti di trattamento dei rifiuti solidi urbani e dei fanghi di depurazione eseguiti da Torricelli s.r.l..

Palermo - Bellolampo - TMB
Impianto per il trattamento meccanico e biologico (TMB) della frazione residuale e della frazione organica dei rifiuti urbani (FORSU) in contrada Bellolampo nel comune di Palermo (PA).

Committente:
Ufficio del Commissario delegato per l'emergenza rifiuti (PA)
Tecnologia impiegata:
Impianto per il trattamento meccanico e biologico (TMB) della frazione residuale e della frazione organica dei rifiuti urbani (FORSU) in contrada Bellolampo nel comune di Palermo (PA).
Linea rifiuti urbani: rompisacchi, separazione materiale ferroso, vagliatura a tamburo, separazione materiale non ferroso, biostabilizzazione del sottovaglio in biocelle aerate, allontanamento del sovvallo come CSS, trattamento aria con biofiltri.
Linea FORSU: rompisacco, separazione materiale ferroso, vagliatura a dischi, miscelazione con strutturante, biostabilizzazione in cella aerata, vagliatura a tamburo di raffinazione, deplastificazione, maturazione aerata.
Caratteristiche e potenzialità:
Potenzialità annua impianto RSU: 262.500 t/a
Potenzialità annua impianto FORSU: 21.000 t/a
Potenzialità oraria di trattamento RSU: 2x32 t/h
Potenzialità oraria di trattamento FORSU: 1x12 t/h

Trapani
Impianto di separazione secco umido presso l’impianto di separazione esistente nel Comune di Trapani (TP)

Committente:
Trapani Servizi S.p.A.
Tecnologia impiegata:
Impianto di separazione secco umido presso l’impianto di separazione esistente nel Comune di Trapani attraverso fasi di: triturazione, separazione materiale ferroso, vagliatura a tamburo rotante, biostabilizzazione della frazione umida del rifiuto (organico), raccolta della frazione secca separata, raffinazione della sostanza organica stabilizzata con vagliatore e tavola densimetrica, captazione odori e trattamento con biofiltro
Caratteristiche e potenzialità:
Rifiuto in ingresso all’impianto: 39 t/h
Portata trattata annualmente: 145.000 t/anno

Parma
Sistema di preselezione dei rifiuti solidi urbani in ingresso all’impianto di termovalorizzazione di Parma (PR)

Committente:
IREN Ambiente S.p.A. (PC)
Tecnologia impiegata:
Sistema di preselezione dei rifiuti solidi urbani in ingresso all’impianto di termovalorizzazione di Parma (PR) composto dalle fasi di: tramoggia, triturazione. vagliatura, separazione materiali ferrosi, separazione materiale non ferroso, trasportatori, sistema antincendio, sistema di aspirazione odori, strumentazione, controllo e automazione dell’impianto
Caratteristiche e potenzialità:
Potenzialità annua impianto: 120.000 t/a
Potenzialità oraria di trattamento del sistema di preselezione: 46 t/h
 

Palermo
Impianto di selezione e valorizzazione dei rifiuti recuperabili dalla raccolta differenziata, frazione secca, con preselezione automatica e valorizzazione manuale dei prodotti

Committente:
AMIA S.p.A. (PA)
Tecnologia impiegata:
Impianto di selezione e valorizzazione dei rifiuti recuperabili dalla raccolta differenziata, frazione secca, con preselezione automatica e valorizzazione manuale dei prodotti.
Linea materiali plastici e metallici: stoccaggio, rompisacchi, vagliatura, separazione materiale ferroso, separazione materiale non ferroso, selezione manuale plastiche, stoccaggio materiale recuperabile, pressatura, sistema depolverazione
Linea carta e cartone: stoccaggio, vagliatura a dischi, selezione manuale, stoccaggio carta recuperabile, pressatura
Caratteristiche e potenzialità:
Plastica: 12.320 t/anno
Alluminio: 550 t/anno
Ferro: 1.501 t/anno
Carta ed imballaggi: 29.700 t/a

Olbia
Impianto di smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei fanghi a servizio del bacino di Olbia (SS)

Committente:
Consorzio pubblico per lo sviluppo industriale di Olbia (SS)
Tecnologia impiegata:
Impianto di smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei fanghi a servizio del bacino di Olbia (SS) con fasi di: triturazione, vagliatura, separazione ad aria, separazione metalli, pressatura, miscelazione con fanghi ed invio a biossidazione
Caratteristiche e potenzialità:
Rifiuti in ingresso: 30 t/h

Forlì BOP
Circuito termico del termovalorizzatore, recupero energetico per la produzione di energia elettrica e sistemi ausiliari presso l’impianto di termovalorizzazione di Forlì (FC)

Committente:
Hera S.p.A. (BO)
Tecnologia impiegata:
Circuito termico del termovalorizzatore, recupero energetico per la produzione di energia elettrica e sistemi ausiliari presso l’impianto di termovalorizzazione di Forlì (FC).
Circuito termico, tubazioni e valvolame per: sistema acqua demineralizzata, di raffreddamento, acque reflue, acqua servizi, antincendio; sistema acqua di alimento caldaia; sistema acqua TLR; sistema vapore, condensato e raccolta drenaggi e sfiati; sistema aria compressa; sistema gas naturale; sistema ricezione rifiuti e trasporto scorie; camino; impianto elettrico e sistema di automazione e controllo
Caratteristiche e potenzialità:
RSU Ingresso all’impianto: 400 t/giorno

Coriano BOP
Circuito termico del termovalorizzatore, recupero energetico per la produzione di energia elettrica sistemi ausiliari e sistema di triturazione e trasporto rifiuti per la nuova linea 4 presso l’impianto di termovalorizzazione di Coriano (RN)

Committente:
Hera S.p.A. (BO)
Tecnologia impiegata:
Circuito termico del termovalorizzatore, recupero energetico per la produzione di energia elettrica, sistemi ausiliari e sistema di triturazione e trasporto rifiuti per la nuova linea 4 presso l’impianto di termovalorizzazione di Coriano (RN).
Sistema triturazione e trasporto: tramoggia, triturazione, trasportatori a tapparelle metalliche, sistema antincendio, condotto per aria di combustione,strumentazione e controllo dell’impianto.
Circuito termico, tubazioni e valvolame per: sistema acqua demineralizzata, acqua di raffreddamento, acqua industriale, acqua antincendio, acqua reflue; sistema vapore, condensato e raccolta drenaggi; sistema acqua di alimento caldaia da degassatore a
generatore di vapore; sistema gas naturale, TLR; sistema aria compressa; canna fumaria linea 4; sistema reagenti chimici per caldaia e degassatore; impianto elettrico e sistema di automazione e controllo
Caratteristiche e potenzialità:
Linea 4:
Rifiuti solidi urbani in ingresso: 30 t/h
Densità: 600-1.000 kg/m³
Pezzatura: 2,0 x 1,8 x 0,5 m

Jesi
Impianto di essiccamento termico dei fanghi a nastro per l’essiccamento dei fanghi prodotti dai depuratori della Multiservizi S.p.A. e situato presso il depuratore di Jesi (AN)

Committente:
Multiservizi S.p.A. (AN)
Tecnologia impiegata:
Impianto di essiccamento termico dei fanghi a media temperatura (a nastro) per l’essiccamento dei fanghi prodotti dai depuratori della Multiservizi S.p.A. e situato presso il depuratore di Jesi (AN)
Caratteristiche e potenzialità:
Portata fango umido trattabile: 15.000 t/a
Umidità fango in ingresso: 25% SST
Umidità fango in uscita: 90% SST
Capacità evaporativa: 1.736 kg(H2O)/h
Portata oraria in ingresso: 2.404 kg/h
Portata oraria in uscita: 668 kg/h
Temperatura aria di processo: 70-130°C

Coriano
Essiccamento termico dei fanghi disidratati con essiccatore a dischi presso il termovalorizzatore di Coriano (RN)

Committente:
Hera S.p.A. (BO)
Tecnologia impiegata:
Essiccamento termico dei fanghi disidratati con essiccatore a dischi utilizzando come fluido vettore il vapore spillato in bassa pressione dalla turbina posta nel circuito termico del termovalorizzatore di Coriano (RN)
Caratteristiche e potenzialità:
Fango umido trattato: 29.000 t/anno
Portata fango umido all’essiccatore: 3.710 kg/h
Umidità fanghi ingresso: 22-26% SST
Umidità fanghi uscita: 90-93% SST
Portata fango essiccato: 1.000 kg/h
Capacità evaporatore essiccatore: 2.700 kg(H2O) ev/h

Castiglione Torinese
Trattamento dei fanghi di depurazione prodotti dall’impianto di depurazione di Castiglione Torinese (TO) mediante processo di essiccamento termico.

Committente:
SMAT (Società Metropolitana Acque Torino) S.p.A.
Tecnologia impiegata:
Trattamento dei fanghi di depurazione prodotti dall’impianto di depurazione di Castiglione Torinese (TO) mediante processo di essiccamento termico con essiccatore a pale con fluido termovettore olio diatermico
Caratteristiche e potenzialità:
Alimentazione: 5.000 kg/h
Umidità fango in ingresso: 26% SST
Produzione fango secco: 1.444 kg/h
Umidità fango in uscita: 90% SST
Capacità evaporativa: 3.556 kg H2O/h
Produzione annua fango essiccato: 10.500 t/anno

Clicca qui per attivare la mappa

Le nostre principali attività

Progettazione, realizzazione e gestione di impianti e presidi a difesa dell'integrtà ambientale.

Potabilizzazione e Distribuzione Acque
Trattamento Acque Reflue
Trattamento fanghi e rifiuti solidi urbani.
Recupero energetico e produzione di energia da fonti alternative
Gestione e manutenzione impianti